Introduzione … e qualche consiglio

La duna costiera, ambiente naturale molto comune in Italia sino alla fine dell’Ottocento, ha iniziato un lento ma inesorabile declino quando nel nostro paese si è diffusa la moda di andare in vacanza al mare. I primi stabilimenti, salutati con entusiasmo all’inizio del Novecento, hanno significato l’avvento di una concezione esclusivamente balneare delle nostre coste. Questa mentalità ha portato negli ultimi cinquant’anni a una sempre più massiccia invasione dei litorali sabbiosi, tanto che ormai alcune regioni, come le Marche, la Liguria e l’Abruzzo non hanno ormai che qualche frammento di duna.

A Forte dei Marmi i bagni avanzano contro la duna

A Forte dei Marmi i bagni avanzano contro la duna

Solo la Sardegna e la Toscana conservano ancora discreti sistemi dunali, tuttavia non ci sono garanzie per il futuro.

In conclusione, in tutte le regioni costiere italiane la salute dei litorali sabbiosi è in grave pericolo; quel che ci proponiamo è di documentare queste bellezze, nella speranza che un aumento di sensibilità nel pubblico possa contribuire alla loro salvaguardia.

Dune in Sardegna

Dune in Sardegna

Dato che gli autori vivono in Toscana, questa regione avrà la precedenza per la semplice ragione della vicinanza.
Le coste toscane presentano ancora dei rilevanti tratti di litorale sabbioso allo stato naturale. In queste pagine vorremmo mostrarne alcuni aspetti, elencando le zone ancora ben mantenute, i loro aspetti naturalistici sia botanici che zoologici, la loro protezione.

Vorremmo però che questa analisi potesse estendersi a tutte le regioni d’Italia, in modo da porre in evidenza questi siti preziosi e interessantissimi della natura italiana.

Litorale nei pressi dell'Oasi WWF di Bolgheri

Litorale nei pressi dell’Oasi WWF di Bolgheri

Visitando questa pagina troverete ovviamente molte immagini: tutte le immagini sono “sensibili”, cioè permettono la apertura di una nuova pagina facendovi sopra un click col mouse. In generale questo apre una versione ingrandita dell’immagine; anche la nuova immagine è sensibile. Spesso il click la chiude, ma molte volte apre una nuova immagine e così via fino al momento in cui la finestrina si chiude.

Gli autori vi consigliano di usare questo giochetto: potreste trovare molte immagini nuove, a volte sorprendenti!

Gli autori vi augurano una gradevole visita alle dune italiane e vi pregano, nel caso che le vogliate visitare per davvero, di aiutare a rispettarle!