Liguria e Toscana

La Liguria non possiede più dune (a meno che non sia stata confermata dai fatti la notizia che l’Università di Genova avrebbe avuto qualche tempo fa intenzione di crearne una artificiale sulla spiaggia di Andora, in provincia di Savona, al fine di sperimentare l’attecchimento di specie spontanee della sabbia in questa regione in cui al momento non esiste alcun esempio naturale di queste comunità vegetali, salvo sporadiche presenze di singole specie ai margini di strade, ferrovie o strutture balneari).

Le coste della Toscana invece presentano ancora vasti tratti di litorale sabbioso ben conservati, se si eccettuano i litorali a nord di Viareggio, sino al confine con la Liguria, per lo più interessati da ingombranti stabilimenti balneari: si tratta della ben nota “Versilia” e della “Riviera Apuana”, che ne è una cattiva imitazione. Le uniche eccezioni in questo urbanizzato litorale sono rappresentate dalla spiaggia libera di Forte dei Marmi e da alcuni ‘”bagni” in provincia di Massa Carrara.

La Associazione Nautica Ronchi ai Ronchi (MS)

La Associazione Nautica Ronchi ai Ronchi (MS)

Le Alpi Apuane innevate coronano la spiaggia libera di Forte dei Marmi

Le Alpi Apuane innevate coronano la spiaggia libera di Forte dei Marmi

A sud di Viareggio abbiamo invece il Parco Migliarino-S. Rossore-Massaciuccoli, un lungo spazio costiero quasi privo di strade litoranee, dove, per quasi quaranta chilometri, sino a Livorno e passando per le foci del Serchio e dell’Arno, si snodano stupende dune costiere con grande varietà di paesaggio e di patrimonio botanico. Dopo Livorno la costa si alza, ma non per molto: all’altezza di Cecina, infatti, inizia un altro interessante sistema costiero, anch’esso per ora privo di strade lungomare e insediamenti urbani, se si eccettuano le stazioni balneari di Marina di Bibbona, Donoratico e S. Vincenzo, peraltro di dimensioni molto inferiori alle consimili località turistiche del nord della regione. Anche qui, dunque, per decine di chilometri, si estendono dune e macchia mediterranea dall’aspetto particolarmente solare e selvaggio.

La duna di San Rossore; sullo sfondo, le Alpi Apuane

La duna di San Rossore; sullo sfondo, le Alpi Apuane

Pancratium maritimum sulla duna del Calambrone

Pancratium maritimum sulla duna del Calambrone

Duna con Elicriso a Calambrone

Duna con Elicriso a Calambrone

Le dune del Calambrone in una mattinata limpida

Le dune del Calambrone in una mattinata limpida

Macchia Lucchese

Macchia Lucchese

Litorale nei pressi dell'Oasi WWF di Bolgheri

Litorale nei pressi dell’Oasi WWF di Bolgheri

La duna a Marina di Bibbona

La duna a Marina di Bibbona

Dopo le alte coste di Populonia e i litorali fra Piombino e Follonica (comprendenti dune costiere, ma afflitti dall’erosione), abbiamo le belle spiagge di Cala Violina e Punta Ala, con le quali inizia il litorale Grossetano, che continua con le pinete e le dune estese da Castiglione della Pescaia fino a Principina a Mare, dove troviamo le affascinanti paludi della Trappola, nei pressi della foce dell’Ombrone. Oltrepassando il fiume. si entra nel Parco della Maremma, in parte a coste rocciose, ma con gli incantevoli arenili di Marina di Alberese e Cala di Forno: purtroppo anche qua l’erosione sta compromettendo quasi tutte le spiagge.

Parco della Maremma (GR)

Parco della Maremma (GR)

La duna nel Parco dell'Uccellina

La duna nel Parco dell’Uccellina

Infine, l’ultimo tratto di costa meridionale toscana inizia con i “tomboli” che chiudono la laguna di Orbetello, ovvero la Giannella e la Feniglia, seguiti dal promontorio di Ansedonia, dal quale si dominano i litorali che, a perdita d’occhio, fuggono a sud verso il Lazio; qua incontriamo la splendida spiaggia di Burano, fronteggiante l’omonimo lago: entrambi fanno parte dell’oasi del WWF, ormai prossima al confine fra le due regioni, dove, oltre agli osservatori ornitologici, è stato allestito un sentiero-natura fra le dune, dotato di ottime tabelle didattiche e agibile anche ai portatori di handicap.

La duna a Burano (GR)

La duna a Burano (GR)

La duna a Chiarone (GR)

La duna a Chiarone (GR)